BENVENUTO

I libri, loro non ti abbandonano mai. Tu sicuramente li abbandoni di tanto in tanto, i libri, magari li tradisci anche, loro invece non ti voltano mai le spalle: nel più completo silenzio e con immensa umiltà, loro ti aspettano sullo scaffale. AMOS OZ

Mi trovi anche qui:

venerdì 13 gennaio 2012

In libreria, un tizio entra...

...e mi dice: "Senta, ho una richiesta un po' particolare." Ed io: "Mi dica pure". Continua: "La mia richiesta le potrà sembrare strano, ma vorrei mi consigliasse una raccolta di poesie. Sa, vorrei corteggiare ragazza...". Continuiamo a parlare e mi spiega che lui è 'vecchio stampo', quelli che amano rose e galanteria. Mentre discorreva, mi trovo catapultata in un film in bianco e nero con immagini sgranate e foto color seppia. Ritorno in libreria e gli consiglio due autori: Keats e Neruda, due scrittori d'altri tempi. Un 'pregiato' romantico e un passionale. Recito due versi dei tuoi autori. Lo lascio con i due libri, nella speranza che faccia la scelta giusta. E' uscito con entrambi i libri dicendomi: "Uno è per me". Non ha voluto che facessi la confezione regalo, ma l'occorrente sì. Sorrido e tra me e me penso: "Keats è per lei".
Così scriveva Keats difendendo la "qualità" dello scrivere: "A volte sono così scettico da pensare che la poesia sia un fuoco fatuo fatto per divertire chiunque rimanga abbagliato dal suo luccichio..."

Autore Keats
Titolo Poesie
Editore Mondadori
Prezzo € 9,50









Di Neruda metto questo video. Ho scelto questa poesia perchè, a mio avviso, è la meno conosciuta.
Autore Neruda
Titolo Poesie
Editore Newton &Compton
Prezzo € 7,00

13 commenti:

  1. Belle le poesie .... mi piace leggerle, di tanto in tanto.
    Però se dovessi corteggiare una donna .... non presenteri mai una poesia scritta da un altro.
    Condivido l'aquisto del sig.ma non la finalità.

    RispondiElimina
  2. Non è sicuramente un uomo d'altri tempi, sono i tempi stessi che sono cambiati. Adesso ci lascia per sms e ci si fidanza per "feisbuk".

    :D

    RispondiElimina
  3. Sicuramente due libri splendidi.....ma penso anch'io che due parole dette con il cuore facciano molto più effetto che una poesia di altri.... Buon fine settimana!

    RispondiElimina
  4. Pensando a Keats mi viene in mente questa frase di una poetessa:-"Uomini saggi!le cose di cui vi dovete guardare sono:le parole scritte nei momenti di maliconia, le parole dette nei momenti di gioia."

    Pensando a Neruda mi viene in mente il film a lui ispirato:-Il postino di Neruda" com'era bello e appassionato il modo d'amare intrepretato da Troisi!

    E' bello sentire che c'è ancora chi vede nell'amore poesia e fiori.

    RispondiElimina
  5. bello...e belli i libri di poesie...
    neruda così passionale...
    "lentamente muore...chi evita le emozioni..."

    Buon fine settimana
    un abbraccio
    lella

    RispondiElimina
  6. Che carino! Sono pochi gli uomini capaci di corteggiare così. Ottimo il tuo consiglio. Per un amore "all'antica" avrei pensato al caro buon vecchio Prévert allegando l'idea di portare la sua bella a Parigi al più presto !!

    RispondiElimina
  7. Carissima, proprio in queste sere, sto leggendo poesie di Pedro Salinas. Leggi questa, è meravigliosa!
    "Non ti cerco
    perché lo so che è impossibile
    trovarti così, cercandoti.
    Lasciarti. Ti lascerò
    come dimenticato,
    col pensiero ad altre cose
    per non pensare più a te,
    io stessa pensando a te
    in quelle, dissimulata.
    Sulle labbra frasi semplici:
    “Domani avrò ben da fare…”
    “Si, certo sarebbe meglio…”
    Distrazione. Tutto facile,
    tutto semplice adesso, tu
    dimenticato!"

    RispondiElimina
  8. Ti lascio l'augurio per una buona settimana,
    poi ripasso.
    ciaoo Stefania!!!
    Magda

    RispondiElimina
  9. io metterei anche Rilke tra quelli che mi piacerebbe ricevere se uno volesse corteggiarmi...:-)

    RispondiElimina
  10. Ciao... prima di tutto complimenti x il blog, da cui traspare davvero l'amore per la lettura... Bello anche questo post, mentre lo leggevo ho immaginato tutta la scena come un frammento di un modo di vedere le cose pieno di sensibilità...

    RispondiElimina
  11. Noooooooo, beataaaaaa, lavori in una libreria, sai quando ero ragazzina pensavo che la vacanza più bella l'avrei fatta non in viaggio ma in una biblioteca! (adesso frequento le biblioteche e faccio viaggi, quando posso ovviamente)
    Il genere poetico non è proprio il mio genere che preferisco la narrativa e la saggistica, però a tutto questo fa eccezione Tagore, credo che se un uomo ancora oggi mi regalasse dei versi di tal fatta, mi toccherebbe il cuore nel profondo.
    Gli uomini all'antica sono sempre ben accetti, ma che non siano troppo troppo all'antica, di quelli che nel romanticismo ci sguazzano "troppo" :-)))), che poi non concludono niente :-))))
    Sono li .... ti raccontano le poesie, te le leggono e ti guardano e ...... aspettano.... aspettano..

    RispondiElimina
  12. Sai, cara Stefania, avrei consigliato a quell'uomo d'altri tempi esattamente ciò che hai consigliato tu. Affinità?
    Piacere di conoscerti:) Son venuta prestissimo a trovarti, visto?!?!:)

    RispondiElimina
  13. E' un aneddoto curioso, fantastico tenendo presente i tempi. Spero la signorina in questione abbia gradito.

    RispondiElimina