BENVENUTO

I libri, loro non ti abbandonano mai. Tu sicuramente li abbandoni di tanto in tanto, i libri, magari li tradisci anche, loro invece non ti voltano mai le spalle: nel più completo silenzio e con immensa umiltà, loro ti aspettano sullo scaffale. AMOS OZ

Mi trovi anche qui:

giovedì 28 febbraio 2013

Delusioni Virtuali!

Delusioni Virtuali, sì miei cari Amici blogger, la v è V (maiuscola). Oggi voglio parlare di quelle amicizie (o pseudo) e amori ( o fac-simile) che nascono su internet.  C'è proprio quel nick lì che ha un modo di scrivere divino e dopo uno scambio di e-mail si comincia a volere di più ed ecco comparire il numero di telefono e la voce... favolosa ed allora succede il patatrac: voglio incontrare questa persona, voglio dare concretezza a un rapporto sincero, ma... ahimè virtuale. Sì, perché magari poi la foto quel nick lì non è che ti piace tanto ed allora c'è un progressivo allontanamento subdolo e viscido e nei migliori dei casi poi vieni a scoprire che già tante persone hanno incontrato quel nick lì. 
Ho scritto questo post perché una persona a me cara, enfatizzando e amplificando un "contesto" Virtuale, non riesce a darne il giusto peso e sta male. Ho scritto questo post perché una decina di anni fa anch'io, in maniera frenetica, usavo internet con un corredo di delusioni... e con il senno di poi ho capito che l'intensità con cui si vivono certe situazioni,  è ingiusta. 
E a voi è successo?

Nel frattempo vi consiglio questi  libri che ho letto e ritengo "utili":




33 commenti:

  1. no fortunatamente non mi è accaduto nulla di ciò!

    RispondiElimina
  2. Sinceramente no; per raggiunti limiti, temo, di età.

    RispondiElimina
  3. A me si è successo, ma il suo Virtuale è stato Reale e ed è ancora Realissimo da circa 13 anni. E' seduto qui vicino, ognuno alla sua postazione tecnologica ed ogni tanto me lo dico forte che sono stata fortunata, molto. Prima di lui ho incontrato altri virtuali/reali (non a caso l'ho scritto in minuscolo) che mi hanno lasciato tanto amaro in bocca, per la loro meschinità e pochezza. Evidentemente sono riuscita a dare il giusto peso agli incontri e ne sono uscita senza troppi danni. Auguro alla tua amica di avere la mia fortuna ^_^

    RispondiElimina
  4. Non mi è mai accaduto Stefania, solo quelle amicizie Virtuali dovute a blogger che hanno la tua stessa passione, ma tutto si ferma li.......
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  5. Mi dispiace per la tua amica.. a me non è mai successo!

    RispondiElimina
  6. Succede. Ma attenzione, grande grande attenzione.

    RispondiElimina
  7. No, fortunatamente non mi è successo. Come dici giustamente tu, bisogna saper dare il giusto peso al virtuale e mantenersi equilibrati nelle sensazioni e lucidi nelle valutazioni. Credo bisognerebbe fare attenzione a non sostituire il reale con il virtuale.

    RispondiElimina
  8. Fortunatamente mi è andata sempre molto bene.

    Buon fine settimana!

    RispondiElimina
  9. No, a me non è successo. Ma si capisce come possa accadere. Tutto quello che è virtuale è illusorio e, appunto, terreno fertile per le illusioni.

    RispondiElimina
  10. A me non è mai successo nulla di eclatante, per fortuna!
    Certo tra i blogger che seguo e che mi seguono ci sono persone che stimo e con cui ho legato. Spero di non dovermi ricredere su nessuno di loro!

    PS: Mi gira e rigira in testa il tuo invito a scrivere qualcosa sul tema "Oggi ho pensato di...". Prima o poi butterò giù qualcosa, se mi viene la giusta ispirazione!!

    RispondiElimina
  11. Eh....si.
    Purtroppo capita anche qua di prendere lucciole per lanterne.
    Già la parola stessa"virtuale" ci dovrebbe mettere sull'avviso, ma ci piace l'illusione.......

    RispondiElimina
  12. Qualche anno fa in un periodo di grande solitudine imparai ad usare internet, un mondo magico, dove all'improvviso ti ritrovi tanti amici ed anche possibilità di amori....così nella mia fragilità m'imbattei in situazioni bruttissime, per fortuna non diventarono reali.
    Poi conobbi nella realtà due persone partendo dall'web con le quali continua ad esistere una bella amicizia.In fondo succede un po' come nella vita di tutti i giorni, ci vuole sempre attenzione ed anche un pizzico di fortuna.

    RispondiElimina
  13. Per fortuna non mi è successo,
    anzi ho trovato belle amicizie.
    Come dice il commento precedente, serve attenzione e fortuna in questo mondo.
    Ciao Stefania, buona settimana! ;-)

    Magda

    RispondiElimina

  14. Sui blog la nostra carta d'identità è ciò che scriviamo. non credo che ci sia altro. Se la scrittura è di fatto sensuale e coinvolgente il "rischio" di cui parli diventa reale. Esiste poi una parte di blogger che parte già predisposta alla possibilità di migrare dal virtuale al reale perchè cerca disperatamente il sogno che custodisce dentro...e finisce per rivestire di esso il primo che gliene offra spunto.
    La delusione deve per forza essere in agguato perchè l'eros ha una forza micidiale, illusoria e poco educata. La mia esperienza mi ha insegnato che bisogna semplicemente evitare nel modo più assoluto di scavalcare il confine della mail: oltre c'è l'ignoto- Mai dare o chiedere numeri di cellulare, mai far diventare di fatto il tuo interlocutore virtuale l'amante impossibile.
    Non nego esitano da sempre liason intellettuali di alto tenore, non ne nego il valore, dico che esse necessitano di misura cultura e autocoscienza, tutta merce che è sempre stata rara sul web.
    Io scrivo come so e posso, se mi limitassi per evitare di coinvolgere una blogger, se mi sterilizzassi al solo pensiero che ciò che scrivo potrebbe far nascere strane idee negli altri mi sentirei male. Allo stesso modo se facessi volutamente il contrario allo scopo di sedurre qualcuna in particolare.
    Ma è una dinamica molto fragile, io per gestirla mi sono dovuto defilare dal web e scrivere appartato, rispondere poco e ripetermi ogni giorno di scrivere essenzialmente per me e lasciare il resto scorrere fuori dalla mia intenzionalità seduttiva. NON CI SONO ANCORA RIUSCITO PIENAMENTE.

    RispondiElimina
  15. Condivido pienamente con te!!!
    La trappola virtuale è una subdola "rete" dalla quale tuttavia ci si può salvare! Esperienza navigatissima, oltre alla delusione, c'è sempre l'antenna della saggezza!
    Un forte abbraccio

    RispondiElimina
  16. So di amici che si son trovati sul web e adesso vivono assieme,
    auguro a loro una lunga vita felice,
    ma se dovesse finire avrebbero comunque vissuto anni meravigliosi.
    Ho delle amicizie arrivate dal Web,
    belle amicizie con le quali mi incontro purtroppo raramente,
    ho una lista di numeri di telefono che pare una guida Monaci
    e la prossima settimana farò 300 chilometri per incontarci in una decina
    con le gambe sotto un tavolo.
    Certo, ci vuole attenzione ma lo scrivere in questi posti
    mi sà che sia esattamente come nella vita di tutti i giorni
    l'imbecille si riconosce sempre.
    Buona giornata a tutti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La penso esattamente come te. Per me l'esperienza in rete è fantastica ma certo, come in tutto, ci vuole equilibrio e buon senso.

      E, ovviamente, prudenza.

      Elimina
  17. Ma io personalmente diffido perchè so che moltissime persone, non tutte per fortuna, dicono di se quello che avrebbero voluto essere magari anche con immagini non proprie e quindi sto sempre molto attenta.
    Comunque ho conosciuto due persone di cui una sono in contatto ogni giorno sta parecchio lontano da me ma ho conosciuto la sua casa e la sua famiglia e m'ispirava bene.
    L'altra alla quale ho fatto anche compagnia quando venita nella mia città per un operazione semplice poi dopo un pò è sparita a cancellato ogni collegamento peccato era molto simpatica e non sono mai riuscita a sapere il perchè...
    Si è bello incontrarsi e scambiarsi opinioni ecc. però non prendere mai tutto per oro colato per noi - tu ed io e tante altre ci presentiamo come tali ma altri...l'anonimato attrae per apparire e non essere.
    Buona giornata.
    PS, dimenticavo forse non faccio testo per l'età...69

    RispondiElimina
  18. Non mi è mai successo, ma bisogna sempre essere attenti e non cadere nella trappola virtuale.... Un abbraccio Stefania!

    RispondiElimina
  19. Perfettamente daccordo con te Stefania, sempre molta maturità e prudenza nella virtualità. Ci sono però anche storie che vanno a buon fine o nasciata di sincere amicizie. Penso a quanta solitudine scaccia via il piccolo dialogo che si instaura anche solo tramite blog.Buon mercoledì, piove.

    RispondiElimina
  20. No mai successo, mi fido poco dei rapporti virtuali e cerco di evitare che si creino situazioni che potrebbero diventare "pericolose"!

    RispondiElimina
  21. Ricambio la visita con piacere. Ho dato un'occhiata al tuo blog che risulta molto interessante. Mi sono soffermata su alcuni post e commento qui.
    -La prudenza in internet è d'obbligo, anche se so di belle storie nate, però, piano piano piano.
    -Piacevolissimo il post "foto a tema", mi ha fatto pensare ad un Arcimboldo con libri: il bibliotecario.
    -Anche per me è sempre un problema dire la verità ai bambini sulle brutture della vita. Ho visto il film "il bambino con il pigiama a righe" e ho molto sofferto, credo proprio che mai lo farei vedere ai miei alunni. E' un po' proteggere la loro infanzia e innocenza, più grandi potranno e dovranno sapere. Confesso: ho sempre modificato le terribili storie di pollicino e simili. Molti mi dicono che sbaglio, ma è più forte di me. Comunque hai fatto bene a suggerire buoni testi sull'olocausto.

    RispondiElimina
  22. Grazie della tua visita, come vedi ricambio subito...mi piace il tuo blog.
    Anch'io ho "frequentato" assiduamente internet in un periodo molto critico e nonostante non sia giovanissima ho incappato in situazioni imbarazzanti.
    Certo è molto facile presentarsi e crearsi un personaggio virtuale , sta ad ognuno di noi usare con prudenza questo "magico" specchio sul mondo, ma forse non è il caso di demonizzarlo.
    Ciao a presto

    RispondiElimina
  23. le delusioni fanno parte della nostra vita,sia quella reale che quella virtuale.
    In 4 anni ho conosciuto moltissime persone,alcune perse per strada ,ma moltissime ancora con cui ci sentiamo,anche per telefono,ci scriviamo,ci scambiamo i regali di Natale o del compleanno.
    E' vero,sul web puoi dire quello che vuoi,ma le bugie e le falsità o un carattere diverso,man mano verranno fuori...non si può mentire per sempre.
    Così la penso la io.
    Lu

    RispondiElimina
  24. Mah io credo che le delusioni possano esserci cmq...può capitare anche nella vita reale di prendere un "abbaglio" e scoprire che un amico non è poi quello che si credeva! E poi virtualmente ho consciuto quello che è il mio ragazzo da quasi 10 anni, quindi sarò sempre grata alla rete :D

    RispondiElimina
  25. Ciao cara.
    Sospendo il blog fino al mio ritorno a metà aprile. Prima di partire per il Sud America volevo passare a lasciarti un saluto. A rileggerci un po' più in là.

    RispondiElimina
  26. Ciao dolcezza, fino ad oggi nella mia esperienza personale nessuna conoscenza virtuale è diventata reale; esistono delle persone in rete con cui percepisco delle affinità e con altre meno, con le prime mi godo la piacevolezza del nostro sentire comune e con le altre, per comunicare cerco di capire, per quello che la mia mente mi concede, sostenendo le mie opinioni che hanno sempre un valore assolutamente individuale, se incontro ostilità della serie:" mi devi dire solo sono brava/o, bella/o e intelligente" lascio perdere senza troppa delusione!
    Buona settimana Stefania!

    RispondiElimina
  27. ciao cara ci siam passati tutti da queste esperienze negative, il fatto e' che tanti si nascondono dietro lo schermo e' non sono attendibili, falsi direi sfruttano la nostra buona fede a proprio vantaggio, bisogna stare attente perche' poi si soffre, siamo abituati a pensare le che persone siano come noi,ma purtroppo non e' cosi'sono attori da Oscar, abituati a prendere in giro le persone, tasto dolente:)
    ciao grazie a presto rosa buona settimana

    RispondiElimina
  28. Sono 15 anni che uso internet. Sono sposata da tantissimi anni e non ho mai avuto di questi problemi Però ho conosciuto e conosco chi è caduto proprio nella rete di questi pseudo-nick. Hanno sofferto tantissimo e ci sono ricascate più volte. Sempre delusioni, una sull'altra e come dici tu sorprese molto tristi.
    Ora sta succedendo a una persona di famiglia di una certa età, rimasta scottata
    anche lei solo per aver avuto una simpatia e aver avuto un amico sbagliato su Fb, si è ritrovata aggredita su Fb e al cell dalla moglie. Penso che la cautela debba esserci, a volte però sembra che nemmeno basti per evitare delusioni. Questi personaggi sono squali, la rete loro la sfondano. Stiamo attente alle persone squallide che con dolci parole si prendono l'amicizia e l'affetto.

    Ci sono poi le belle esperienze e amicizie. Persone che si conosco in rete e si sposano.
    Buona serata a te :)

    RispondiElimina
  29. Vedi internet consente di conoscersi a distanza "di sicurezza". Il periodo degli appuntamenti al buio appartiene al passato (io sono arrivato tardi :)). Si è virtuale, ma dietro ci son sempre persone vere, a volte drammaticamente vere,
    Società liquida l'ha battezzata Bauman,e per me è la definizione più realistica, ma i blog sono anche qualcosa d'altro, sono l'esprimere i prorpi pensieri oltre la vita quotidiana, quasi uno strappo alla routine. E mi piace pensare a quel che dicono alcuni psicologi: incrementa l'autostima. Non male come risultato, non ti pare? :)

    RispondiElimina
  30. ciò che rende speciale internet, è la massima di wilde: "date a un uomo una maschera e vi dirà la verità"
    e lo schermo del pc è una possente maschera

    RispondiElimina
  31. Ti ringrazio della visita al mio blog. Ho accolto il tuo invito e ho letto il tuo post, io sono tre anni che scrivo in internet, ci sono state due persone che ho conosciuto sul blog e che, poi, ho avuto occasione di incontrare veramente. Non sono rimasta delusa, com'erano sul blog erano anche nella vita reale e siamo rimaste amiche anche, se , causa lontananza , non so se ci incontreremo ancora. Ciao

    RispondiElimina
  32. Ciao, ricambio la visita...
    post e commenti interessanti.
    Allora intanto dividerei blog e chat.
    mi piacciono i blog, ho amiche virtuali che sono state più presenti di quelle reali nel momento del bisogno e spero di incontrarle un giorno... ma vedi con i blog vedi ciò che uno fa oltre a ciò che uno scrive e a volte le fregature si prendono anche li.... nelle chat invece sono solo parole, nn mi piacciono e nn le frequento, nn credo in questi rapporti e ne diffido, spesso sono davvero dannosi e ci sono seduttori professionisti, persone che nella vita di tutti i giorni sono sole e in rete con la magica maschera di internet diventano dei perfetti Cirano...
    buona serata
    Alice

    RispondiElimina