BENVENUTO

I libri, loro non ti abbandonano mai. Tu sicuramente li abbandoni di tanto in tanto, i libri, magari li tradisci anche, loro invece non ti voltano mai le spalle: nel più completo silenzio e con immensa umiltà, loro ti aspettano sullo scaffale. AMOS OZ

Mi trovi anche qui:

venerdì 15 novembre 2019

#Felicizia e dintorni...

Felicizia (è la fusione di Felicità e Amicizia...) è arrivato da qualche giorno in libreria ed è entrato prepotentemente nella lista dai libri da leggere, ha scansato la Ferrante, Carofiglio e Rampini ed ha preso il loro posto. Finita la lettura  mi sono data da fare: ricerche, appunti e idee e, come ogni buon libro mi ha condotto in un luogo meraviglioso questo...


Ho voluto proporre stralci del libro ad una classe e iragazzi hanno apprezzato perchè incuriositi, alzavano la mano per chiedermi ed informarsi. Portare a conoscenza è importante, è fondamentale. Dare gli strumenti affinchè loro sappiano e valutino... perchè non sono sciocchi anzi sono delle spugne ed assorbono TUTTO. Questo libro sottolinea l'importanza di dar voce ai bambini. Felicizia mi dà speranza,  la speranza di poter fare qualcosa per combattere l'ottusità e l'ignoranza.
Ho proposto questi libri che hanno fatto da cornice a Felicizia.



Questo è un silent book (la narrazione si sviluppa attraverso le immagini e le illustrazioni) Rifugiati di Ilan Brenman disegni: Guilherme Karsten ed insieme  abbiamo "narrato" la storia  che procede a grandi falcate verso la fine. Nell'ultima pagina c'è una scritta che... non vi svelo!




E poi c'è questo albo illustrato Se vuoi la pace di Anna Sarfatti Disegni: Andrea Rivola: la pace è rappresentata da un aquilone pieno di paroline che hanno il lato bello e quello oscuro: coraggio e viltà, fedeltà e tradimento, aiuto e indifferenza. Trenta filastrocche per risolvere i piccoli conflitti che avvengono durante la loro giornata Scolastica e familiare...








Infine ho chiesto: "Ma voi, ragazzi, di cosa avete veramente bisogno?" Le risposte all'inizio erano un po' impersonali, tipo: la salute, poi hanno cominciato a far tesoro di quello che avevamo letto e ciò che hanno detto è stato incredibile: mia mamma, il mio quaderno e i colori, il mio peluche giraffa... 



...ed allora ho presentato: 20 cose. Tutto ciò di che  hai bisogno nella vita di Christoph Hein che supera la banalità con dei bisogni che gli adulti si fanno scivolare addosso perchè ovvie.



e per noi grandi?

Questo libro  Strategie per contrastare l'odio di Beniamino Sidoti. Armatevi di carta e penna (o tasti e monitor) e appuntatevi ogni piccola idea che il percorso di e con Beniamino inevitabilmente porterà alla luce.



domenica 10 novembre 2019

letture in libreria : #fantasy

La classe (una quinta) della maestra Anatolia sta lavorando sul genere fantasy ed ecco il laboratorio che ho ideato: Inventa la tua fantasy-storiaHo mostrato una serie di immagini:

-  draghi, gnomi, streghe, mostri













































- una fantasy-mappa 


- ho letto gli incipit di questi libri (scelti ad hoc)



Abbiamo deciso insieme il luogo (un bosco), i protagonisti (due ragazzi di dodici anni), una nuvola nera anomala.

E poi si sono messi a lavoro











Hanno creato delle storie in poco tempo,

Sono stati MERAVIGLIOSI e le storie incredibili!




lunedì 28 ottobre 2019

Letture in libreria: #bullismo

Ecco un'altra favolosa classe: 10 anni e pronti a scoprire libri sul... #bullismo, questa è stata la richiesta della maestra Sonia.




Una volta accomodati per terra abbiamo scelto delle parole chiave che descrivessero IL RISPETTO e altre IL BULLISMO e le abbiamo messe nelle scatole.

 














 





Ho presentato i libri












I cento vestiti


Floppy. A che cosa serve un amico?

Amiche vere

la serie Wonder





e poi eccoci qui a tirare le conclusioni!






giovedì 17 ottobre 2019

Letture in libreria: #felicità

Sono ricominciate le #lettureinlibreria: le insegnanti chiamano, si decide una data, mi comunicano il "tema", poi seleziono una serie di libri (per età e argomento) e imbastisco un laboratorio-gioco.

                        La maestra Ida della IV B mi dice: "Scegli tu il tema".

                                                  Eccolo
                                F E L I C I...TATARA TATTA TA TA'

 Per iniziare ho scelto un albo illustrato Le scatole di felicità!  -







 di Claude K. Dubois (illustratore) e Carl Norac (scrittore) - Babalibri









 



Ho cominciato a narrare questa meravigliosa storia: Lola, la piccola cricetina, può scegliere un regalo una bambola, un orsetto, quello che vuole!

Tra gli scaffali pieni di giocattoli, Lola ha scelto due scatole da montare tutta da sola.


 




L'idea è quella di raccogliere i sentimenti e catalogarli a seconda delle emozioni che hanno suscitato.



A casa avevo delle scatole: le ho riempite di oggetti che mi ricordavano un momento bello ed ho ho mostrato loro le "mie cose". I bambini erano curiosi di capire perchè avessi conservato quel sassolino, quel biglietto degli auguri, quella matita mangiucchiata, quella conchiglia. Si è venuta a creare, così, una bellissima atmosfera. Ed allora...


ho chiesto di scrivere o disegnare  la loro felicità ed ecco i risultati che (vi confesso) mi hanno commossa.






Infine, una volta catturata la loro attenzione,  ho presentato questi libri: erano concentrati perchè poi dovevano riferirmi quale libro avrebbe voluto leggere!