BENVENUTO

I libri, loro non ti abbandonano mai. Tu sicuramente li abbandoni di tanto in tanto, i libri, magari li tradisci anche, loro invece non ti voltano mai le spalle: nel più completo silenzio e con immensa umiltà, loro ti aspettano sullo scaffale. AMOS OZ

Mi trovi anche qui:

lunedì 18 marzo 2019

Leggere, che potenza!

 

 Un libro che narra le sventure di Frida in un modo originalissimo!
Il mito di Frida non mi ha mai incuriosito. I suoi quadri mi trasmettono angoscia e il suo tratto non mi piace, ma... l'altro giorno "inciampo"  su questo libro. La casualitàmi ha condotto nel suo mondo. Alexandra Scheiman,  è una scrittrice e psicologa messicana, autrice di racconti e di un libro illustrato per bambini. Lei è stat bravissima ha utilizzando il tempo presente per narrare la storia della pittrice: a sei anni è colpita da poliomelite che non le fa cresere una gamba, a 14 l'autobus dove lei viaggia fa un incidente e lei viene infilzata dal passamano dell'autobus, il suo matrimonio con Rivera e tante altre sventure narrate con maestria.



Immagine correlata
El panzon

Risultati immagini per frida chicago
A Chicago conosce "il dottorino"

































 E voi vi chiederete: "Be', cosa c'è di speciale in questo libro che già non si sappia?" Eccolo qui:

La struttura del libro è interessante: capitoli corti che terminano con uno stralcio del suo taccuino e delle sue ricetta messicane.
IMG_5332

Messico, tradizione, credenze e storia... un libro da leggere o regalare accompagnato da una bottiglia Tequila!

Leggetelo, avrete modo di conoscere un altra Frida.
Regalatelo, farete una bellissima figura con chi ama la cultura.
Custoditelo, servirà per preparare ricette messicane.

mercoledì 6 marzo 2019

Che meraviglia!

E se fondassimo il futuro sul racconto alle nuove generazioni anche del "bello" da recuperare dal passato? Guardate qui, un servizio del giornalista Umberto Braccili che fa riflettere e dà speranza.

lunedì 25 febbraio 2019

Questo libro è per te...

 Vi presento tre libri adatti a chi non ha voglia di leggere. Vi assiucro che il ragazzo a cui lo regalerete non rimarrà indifferente: è impossibile non andare avanti nella storia. L'ho sperimentato con un ragazzino di 7 anni, anzi come dice lui sette-anni-e-mezzo allergico alla lettura. Mattia vuole FARE ALTRO e di leggere non-se-ne-parla-proprio.

Bisogna, però,  avere mooolta pazienza e crederci davvero, nella potenza delle storie narrate, scritte e raccontate. E così  ho iniziato io a raccontare, a leggere e poi insieme e piano piano ha proseguito...

Se credete nella potenza della lettura, se credete un libro  possa fare la differenza, se credete che a vostro figlio, nipote, amico, conoscente serva una storia sia una SANA opportunità di crescita.