BENVENUTO

I libri, loro non ti abbandonano mai. Tu sicuramente li abbandoni di tanto in tanto, i libri, magari li tradisci anche, loro invece non ti voltano mai le spalle: nel più completo silenzio e con immensa umiltà, loro ti aspettano sullo scaffale. AMOS OZ

Mi trovi anche qui:

giovedì 5 marzo 2015

La potenza delle proprie passioni!

Eccomi qui, miei cari amici. Questo è un post particolare. Lungo. Personale. Spero riusciate a leggerlo fino alla fine.

Sono successe tante cose, in queste settimane di silenzio, belle per fortuna! Come avrete notato dalle foto, ho a che fare con i bambini: letture ad alta voce, narrazioni animate e laboratori che aiutino il bambino ad amare la lettura.




Dopo tanti anni di sacrifici, sconfitte e cadute, venerdì prossimo 6 marzo, parte il mio primo laboratorio: "La fabbrica del libro", un accostamento ludico e gioioso all'esperienza con il libro, con la lettura e con la scrittura.





 Credo nella parola, nella cultura e nella creatività: tre argomenti che possono sfociare in qualcosa di costruttivo per i bambini, futuro prossimo della nostra disastrata società. Da qualche parte si dice che "il leggere bene è strettamente connesso al pensare bene, cioè correttamente, criticamente, liberamente" ed è quello che proverò a fare in questi due mesi di lavoro con i bambini.
Ovviamente metterò a disposizione il materiale perchè, per promuovere la cultura, è importante non essere gelosi delle proprie creazioni.

Questo post è dedicato a quelle persone che hanno creduto in me (mio marito in primis e poi Pietro, Noemi e Federica), che hanno condiviso le mie passioni, che non mi hanno deriso o data della visionaria dicendomi: "Non si può fare, è irrealizzabile quanto proponi!", ma mi hanno spronato e appoggiato fidandosi di me.



Insieme, sono sicurissima, faremo grandi cose!




Be', ora, a quelle ALTRE persone, sorrido.

Una mia amica su whatsapp mi ha scritto:
"Stai contribuendo a rendere migliori tante persone che ti seguono in una dimensione profonda delle cose, dove non c'è spazio per la superficialità e sono anche convinta che tu stia contribuendo con le tue iniziative per i bambini, a far crescere una generazione migliore, di persone incuriosite e con voglia di fare. Sai, forse non ti rendi conto, sarebbe molto facile passare il tempo a lamentarsi e criticare, invece dal nulla crei iniziative e idee ogni giorno, non smettere mai... hai una grande capacità di trasmettere positività..."

Vi confesso, mi sono commossa... che sciocca vero?

Ah, la potenza delle proprie passioni! 

giovedì 19 febbraio 2015

La lettura è paziente!

Negli anni ho imparato che la lettura più efficace è quella paziente, lenta e costante.

 archipietraol_2.jpg

 E non è semplice. Questo atteggiamento richiede uno sforzo enorme per chi, come me, è iperattiva e divoratrice di libri. Ci vuole concentrazione e dedizione.


  A volte si pensa che leggere sia superfluo, inutile, uno spreco di tempo inaccettabile per chi ha tante faccende da sbrigare!

 


 Eppure è così bello farsi dolcemente cullare dalle parole, è così eccitante farsi destare da altre o irritarsi.



Ed ora vi chiedo UNO SLOGAN per parlare della lettura. Il mio già lo conoscete.
Dai giochiamo un po'!