BENVENUTO

I libri, loro non ti abbandonano mai. Tu sicuramente li abbandoni di tanto in tanto, i libri, magari li tradisci anche, loro invece non ti voltano mai le spalle: nel più completo silenzio e con immensa umiltà, loro ti aspettano sullo scaffale. AMOS OZ

Mi trovi anche qui:

lunedì 1 dicembre 2014

Perchè si legge poco?

Perchè si legge poco? Vorrei un vostro parere: sincero e schietto.


E poi un'altra domanda: che slogan utilizzereste per invogliare alla lettura?

16 commenti:

  1. la gente è troppo impegnata a mettere dei like su FB o a giocare a candy crush per aprire un libro.... oppure troppo impegnataa consegnare curriculum.

    RispondiElimina
  2. Ciao, volevo farti conoscere una nuova iniziativa quella della "blogger league", questo è il link http://whisperlavocedeltempo.blogspot.it/2014/11/blogger-league.html con la speranza che questo commento non ti dia fastidio. A presto :D

    RispondiElimina
  3. Leggere fa fatica.
    Serve tempo, magari silenzio e pure concentrazione.
    Un video è molto più diretto e prevede uno sforzo inferiore.
    Siamo o non siamo la società dell'immagine?
    Un libro è l'esatto contrario: è immaginazione.

    RispondiElimina
  4. ho letto tantissimo ed era anche il mio lavoro anni fa (correttrice di bozze) ma adesso non riesco più a concentrarmi sulla lettura......

    RispondiElimina
  5. Come hanno già scritto altri, troppe distrazioni o troppo poco tempo libero.

    Uno slogan? "L'immaginazione si nutre di libri: non lasciarla morire di fame" :-)

    RispondiElimina
  6. Leggere costa fatica, vuol dire mettere in funzione il cervello, significa riflettere, elaborare dei concetti. Tutto ciò è faticoso per l'uomo moderno, troppo impegnato a mandare messaggi e a fare telefonate inutili. Meglio la televisione: puoi stare passivamente semi addormentato a guardarla, senza pensare e senza faticare.
    Non potrei utilizzare nessuno slogan per invogliare alla lettura. Se uno non vuole leggere, perché dovrei forzarlo? E poi, che libri potrei mai consigliare a uno che non ha mai visto un libro? Forse solo i libri della Littizzetto.

    RispondiElimina
  7. Oltre a quello che hanno detto altri, che condivido, secondo me manca anche un'educazione alla lettura. Come un romanzo, di Daniel Pennac è abbastanza istruttivo.
    Provo a spiegarmi con un esempio: io amo leggere, mio marito no dice che si annoia, che non è costruttivo, che non prova niente. La mia maestra delle elementari ci ha insegnato (a tutta la classe), non solo a decodificare i segni, la grammatica, la sintassi e quanto altro, ma anche ad entrare dentro la storia, ad immedesimarsi nei personaggi, a vivere le emozioni. Il maestro di mio marito gli ha insegnato a leggere le lettere, le regole della grammatica, della sintassi e stop.
    Sicuramente non tutti i miei compagni di classe sono diventati lettori accaniti come me, ma di sicuro hanno avuto strumenti in più.

    RispondiElimina
  8. Probabilmente ci sono tante motivazioni... dal fatto che la cultura in generale attira poco... per leggere un libro ci vuole costanza e ora siamo nell'era del tutto e subito cliccando... e poi cosa da non sottovalutare i libri costano anche se in realtà basta fare la tessera gratuita ad una biblioteca pubblica e si legge gratis per sempre

    RispondiElimina
  9. Anch'io sono dell'idea che i libri costano troppo,ma ci sono anche le biblioteche che li prestano a gratis.Leggere è faticoso,gli anziani hanno problemi di vista e non leggono,i giovani sono tutti presi dalla rete,chi lavora non ha tempo.Vedo che anch'io che sono in pensione non riesco più leggere.I bambini vanno educati alla lettura sin dalle scuole elementari,cosa che io facevo quando insegnavo.Vi dirò che allora aveva funzionato,i nostri alunni erano degli assidui lettori e spero che lo siano ancora.Ciaooooooo

    RispondiElimina
  10. Si legge poco perché la cultura sembra non essere più un valore. Da lettrice appassionata, lo dico con dispiacere. Chi non ama leggere non riesce a capire "l'utilità" (ai fini pratici) della lettura. Chi invece ama farlo pensa che sia una battaglia persa spiegare al "non lettore" che dentro un libro c'è tutto un mondo, anzi mille mondi! ...che dentro un libro ci trovi anche te stesso, per conoscerti meglio e riscoprire qualcosa di nuovo di te... Chi non legge non capisce che la lettura è pane per lo spirito. A me spaventa un po' quando entro in certe case e noto che non c'è neanche un libro! ...e le persone che abitano in queste case ti rispondono che non hanno il TEMPO per leggere! Io credo che per una cosa che piace fare il tempo lo si trova sempre e comunque! io leggo libri anche in piedi in autobus durante tragitti casa-lavoro o mentre aspetto che l'acqua bolla per buttare la pasta! :)

    RispondiElimina
  11. Perchè si è troppo distratti dai programmi televisivi, dal computer (ecco, in questo momento dovrei leggere!) dalle mille telefonate o sms che si mandano....Vieni a trovarmi nel blog e....considera tu! Ciao ciao.

    RispondiElimina
  12. Io ho poco tempo ora ed in effetti la tv distrae molto.

    Buona serata.

    RispondiElimina
  13. Leggere richiede concentrazione, cosa che manca in un mondo che va di fretta qual è il nostro. Per capire però se davvero si legge poco, bisognerebbe avere delle statistiche di confronto, relative al secolo in cui non esistevano né radio, né televisione. E' certo che oggi il mercato librario è sovraffollato, spesso di libelli che non val la pena di leggere.
    Vuoi uno slogan? Ti dico quello che mi viene in mente.
    "Se leggi, vivi due volte.
    La tua vita e quella dell'autore."

    RispondiElimina
  14. Non sono riuscita a leggere tutti i commenti, ma voglio velocemente postare il mio. (Oggi ho un forte mal di testa!)
    Io leggo molto, da sempre. Trovo che attualmente i libri costano e in tempo di crisi......
    Uno slogan?"La lettura fa grandi i tuoi pensieri e il tuo linguaggio si arricchisce!" Baci

    RispondiElimina
  15. Secondo me si legge poco perché ormai non c'è più l'atmosfera. Nella nostra vita di ogni giorno non c'è più spazio per quel momento magico in cui la nostra mente si immerge totalmente in una storia scritta su carta (che ormai anche la carta si vede poco!). Troppa tecnologia, troppi cellulari, troppi pc... Nel mio blog, l'ultimo post che ho scritto, ecco, ci vorrebbe un posto così per invogliarti a leggere! http://makawrites.blogspot.it/2014/12/libreria-acqua-alta-venezia.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, e slogan...non ho idea! Non sono mai stata brava con queste cose -.-'

      Elimina