BENVENUTO

I libri, loro non ti abbandonano mai. Tu sicuramente li abbandoni di tanto in tanto, i libri, magari li tradisci anche, loro invece non ti voltano mai le spalle: nel più completo silenzio e con immensa umiltà, loro ti aspettano sullo scaffale. AMOS OZ

Mi trovi anche qui:

lunedì 30 gennaio 2012

il potere delle parole

Vi confesso che non è un periodo tranquillo, per la testa ho mille pensieri, ma non dimentico mai il blog e la voglia di condividere con voi la mia quotidianeità. Ascoltate questo video. E' in inglese, ma è molto semplice. Fatemi sapere cosa ne pensate!
Il libro che associo è L'isola del tesoro di Robert Louis Stevenson. Vi starete chiedendo: "Ma cosa c'entra?". Le parole possono far male, possono ferire e in questa favolosa opera succede che il protagonista il giovane Hawkins, nascosto nella botte delle mele, a bordo della nave Hispaniola sente un discorso che lo destabilizza, il capitano parlando con un altra persona, utilizza le stesse, identiche parole per esprimere apprezzamento... Hawkinks reagisce in questo modo: "Potete immaginare come mi sentivo quando udii quel vecchio, abominevole furfante rivolgersi a un altro con lo stesso tono di adulazione che aveva usato con me." Insomma bisogna fare attenzione a ciò che si dice...molta attenzione!

domenica 22 gennaio 2012

Malati di internet...

Questo video sembra un tantino catastrofico, io lo trovo interessante e al contempo allarmante. Mi intresso molto di questo tema sono circa 10 anni che cerco di informarmi sull'internet addiction e vi assicuto che i dati sono tremendi.

Mi sono inventta un gioco da fare con le scuole che mette in guardia dal web: fonte di informazione e di deviazione.

Usare e non abusare... chat, second life, forum, social network possono diventare delle trappole.

martedì 17 gennaio 2012

Once upon a time...

...ossia "C'era una volta". Le favole iniziano tutte così e poi finiscono con un lieto fine, ma nella serie tv che sto guardando (in inglese con sottitioli in italiano) Sua Maestà il male ha tolto il "...e vissero tutti felice e contenti". Ok, cerco di farvi capire cosa mi frulla per la testa. Dunque. Adoro il mondo fantasioso e mostruoso che i bambini riescono ad inventarsi e credo molto nella loro intelligenza. In libreria, infatti organizzo degli incontri con loro per parlare di libri e di favole. Sono interessati, presi e incuriositi. Bene. Ho trovato, per caso questa serie televisa e me ne sono innamorata ed ho trovato molti spunti per le prossime iniziative. Il piccolo protagonista ad un certo punto dice: " Il male vince sempre. Il bene segue delle regole e il male non ne ha..." E se ci fossero tra i ragazzi che incontro nelle scuole qualcuno che la pensasse così? Sarebbe davvero terribile! 

Vorrei a questo punto, darvi un "consiglio di lettura": Le fiabe dei fratelli.

Titolo    Tutte le fiabe
Autore Jakob e Wilhelm Grimm
Editore Netwon  Compton
Collana I mammuth
Prezzo € 14,90

E' suddiviso in tre libri e ci sono tutte le fiabe conosciute come Cappuccetto Rosso, Pollicino e Biancaneve a quelle meno note come Il giocatutto, Il leprotto marino e Le nozze della signora volpe. E' una buona edizione.

Lasciamoli sognare, lasciamoli riflettere, lasciamoli fantasticare con un buon libro e una sana lettura, ad alta voce. E' possibile. Sperimentato!


Ecco il link della serie tv che sto vedendo, cliccateci sopra e... stupitevi.


venerdì 13 gennaio 2012

In libreria, un tizio entra...

...e mi dice: "Senta, ho una richiesta un po' particolare." Ed io: "Mi dica pure". Continua: "La mia richiesta le potrà sembrare strano, ma vorrei mi consigliasse una raccolta di poesie. Sa, vorrei corteggiare ragazza...". Continuiamo a parlare e mi spiega che lui è 'vecchio stampo', quelli che amano rose e galanteria. Mentre discorreva, mi trovo catapultata in un film in bianco e nero con immagini sgranate e foto color seppia. Ritorno in libreria e gli consiglio due autori: Keats e Neruda, due scrittori d'altri tempi. Un 'pregiato' romantico e un passionale. Recito due versi dei tuoi autori. Lo lascio con i due libri, nella speranza che faccia la scelta giusta. E' uscito con entrambi i libri dicendomi: "Uno è per me". Non ha voluto che facessi la confezione regalo, ma l'occorrente sì. Sorrido e tra me e me penso: "Keats è per lei".
Così scriveva Keats difendendo la "qualità" dello scrivere: "A volte sono così scettico da pensare che la poesia sia un fuoco fatuo fatto per divertire chiunque rimanga abbagliato dal suo luccichio..."

Autore Keats
Titolo Poesie
Editore Mondadori
Prezzo € 9,50









Di Neruda metto questo video. Ho scelto questa poesia perchè, a mio avviso, è la meno conosciuta.
Autore Neruda
Titolo Poesie
Editore Newton &Compton
Prezzo € 7,00

lunedì 9 gennaio 2012

TOGLIAMO IL DISTURBO. Saggio sulla libertà di non studiare

Molti studenti oggi hanno ripreso la loro attività scolastica: zaini in spalla e interrogazioni in vista. Il libro che voglio proporvi è indirizzato non a loro, ma agli insegnanti e non solo. Il titolo è TOGLIAMO IL DISTURBO. Saggio sulla libertà di non studiare di Paola Mastrocola che scrive:  
"Questo libro è una battaglia, perché la cultura non abbandoni la nostra vita e prima di ogni altro luogo la nostra scuola, rendendo il futuro di tutti noi un deserto. È anche un atto di accusa alla mia generazione, che ha compiuto alcune scelte disastrose e non manifesta oggi il minimo pentimento. Infine, è la mia personale preghiera ai giovani, perché scelgano loro, in prima persona, la vita che vorranno, ignorando ogni pressione, sociale e soprattutto familiare. E perché, in un mondo che li vezzeggia, li compatisce, e ne alimenta ogni giorno il vittimismo, essi con un gesto coraggioso e rivoluzionario si riprendano la libertà di scegliere se studiare o no, sovvertendo tutti gli insopportabili luoghi comuni che da almeno quarant'anni ci governano e ci opprimono." 



 

Titolo Togliamo il disturbo
Autore Paola Mastrocola
Editore Guanda
Prezzo € 17,00





martedì 3 gennaio 2012

Classifica un po' anomala

2011 addio, ecco i libri che hanno vinto premi letterari importanti, ma voglio dar voce ad altro. Cominciamo.
Vincitore Strega: Storia della mia gente di Edoardo Nesi
Vincitore Bancarella: La fine del mondo storto di Mauro Corona
Vincitore Campiello: Non tutti i bastardi sono di Vienna di Andrea Molesini
Premio Strega e il Premio Campiello 2011 Opera Prima: Settanta acrilico, trenta lana di Viola di Grado.
Bene. Ora, però, come annunciato dal titolo, vi introduco in un altro mondo quello dell'infanzia. Guardatevi questo video dal titolo: I bambini parlano dei libri. Ogni volta rido come una matta!E poi leggete la classifica anomala ...

Il PREMIO ANDERSEN. E' il maggior riconoscimento italiano riservato ai libri per ragazzi. Ogni anno evidenzia la migliore produzione editoriale e le sue ultime tendenze, premiando scrittori, illustratori, libri, collane e case editrici. 
Miglior libro 0/6 anni Oh oh di Sophie Fatus Emme Edizioni
Miglior libro 6/9 anni Fortunatamente di Remy Charlip Orecchio Acerbo editore 
Miglior libro 9/12 anni L’arca parte alle otto di Ulrich Hub illustrazioni di Jörg Mühle Rizzoli 
Miglior libro oltre i 12 anni Io dentro gli spari di Silvana Gandolfi Salani 
Miglior albo illustrato In riva al fiume di Charles Darwin illustrato da Fabian Negrin
Carlo Gallucci Editore
 
Miglior libro mai premiato La conferenza degli animali di Erich Kästner illustrazioni di Walter Trier Edizioni Piemme
Miglior libro di divulgazione Visto, si stampi. Viaggio nel mondo dell’informazione. Come nasce un quotidiano di Nicoletta Martinelli e Rosanna Sisti illustrazioni di Stefano Misesti Edizioni San Paolo
Premio speciale della Giuria Rime di rabbia di Bruno Tognolini illustrazioni di Giulia Orecchia Salani
Miglior collana di narrativa Fiabe e storie Donzelli
Personaggio dell’anno La Schiappa di Jeff Kinney Il Castoro