BENVENUTO

I libri, loro non ti abbandonano mai. Tu sicuramente li abbandoni di tanto in tanto, i libri, magari li tradisci anche, loro invece non ti voltano mai le spalle: nel più completo silenzio e con immensa umiltà, loro ti aspettano sullo scaffale. AMOS OZ

Mi trovi anche qui:

venerdì 27 aprile 2012

Oggetto: Caro amico...

Amo scrivere e-mail (alias lettere) e raccontare favole ai bambini, possibilmente in (una) libreria (indipendente).  L'altra sera, a casa, ho rivisto un film del 1998 con Meg Ryan e Tom Hanks C'è post@ per te, una commedia un po' scontata ma ben recitata che mi rallegra nei momenti out che ogni tanto mi trovo a vivere. Il film è il remake di un classico del cinema americano, "Scrivimi fermo posta" (The Shop Around the Corner) del 1940 di Ernst Lubitsch con James Stewart, legato a sua volta a I fidanzati sconosciuti (In the Good Old Summertime) del 1949. Iniziamo.


"Oggetto: Caro amico
 Mi piace cominciare questa e-mail come se fossimo già in piena conversazione. Faccio finta che siamo vecchissimi carissimi amici, cioè l’opposto di quello che siamo, due che non si conoscono per nulla, e si sono incontrati in una chat-room sostenendo ambedue di non esserci mai entrati prima. “Che cosa dirà ny152”, mi domando. Accendo il mio computer, aspetto con impazienza che so colleghi. Vado on-line, e trattengo il respiro finché non sento quelle paroline magiche: C’è posta per te. Non sento niente, non un suono per la strade di New York, tranne il battito del mio cuore. Ho posta. Da te."


"Prossima apertura bookstore Libreria Fox. Quelli del quartiere inizieranno a picchettare il Megastore malvagio e ignorante, che vuole distruggere tutto ciò che a cui tengono e allora,  allora bisogna sedurli con i nostri enormi spazi, con i nostri  sconti, le nostre comode poltrone e il nostro cappuccino …venderemo a poco e legatissime sostanze stimolanti."

" Accidenti una mega libreria Fox."
"Che razza di incubo!"
"Non c'entra niente con noi. E' enorme, impersonale, troppo fiornita e piena di ignorantissimi commessi."
"Ma con tanti sconti!"
"Però non fornisce alcun servizio mentre noi sì!"






Fatemi sapere cosa ne pensate. Spero di essere stata chiara! 


26 commenti:

  1. Ciao anche a me questo filmettino piace e tira un po' su il morale. Non so dove volevi arrivare con il tuo "Cosa ne pensate?" ma so che tutte le volte che vedo un piccolo negozio chiudere perchè la grande distribuzione, brutta ed impersonale, sta fagocitando tutto sto male. Vivi in un piccolo centro nell'ex ricchissimo biellese e nel mio paese ho visto tanti, troppi negozio chiudere solo perchè nei centri più grossi nascevano centri commerciali come funghi., Risultato qui non solo non c'è più la libreria , tra poco non ci sarà più nemmeno il fornaio! Che peccato, che nostalgia per quei piccoli negozi dove il venditore era un amico" Ciao, buon fine settimana Antonella

    RispondiElimina
  2. Beh ho visto questo film quella mezza dozzina di volte che sono il minimo penso... e ora che ci penso credo proprio di aver visto anch el'originale . Ma ormai è lontano lontano dal farmi star bene.. è un film carino, simpatico e parla anche di libri... che per me sono il massimo

    RispondiElimina
  3. Non l'ho mai visto, ma dev'essere simpatico ^^ grazie per essere passata da me =)

    RispondiElimina
  4. ops. l'ho visto sicuro, ma al momento non ricordo esattamente tutto...
    riguardo la libreria, io preferisco la libreria di fiducia, non quella delle catene in franchising, quella dove appena tocchi un libro il proprietario te lo racconta...e senza non esci ad uscire!!!

    RispondiElimina
  5. Sulla questione della libreria sono d'accordo a metà strada con il film... nel senso che da una parte preferisco le piccole librerie ma soltanto se specializzate. Se cerco qualcosa in particolare di un determinato settore mi piace andare in uno di quei negozi piccoli dove si trova proprio di tutto di un determinato argomento e dove il libraio ti consiglia. Altrimenti se devo solo girovagare e farmi ispirare... beh nella grande distribuzione mi sento più libera di farlo...

    RispondiElimina
  6. ho visto il film ed è sempre carino rivederlo...il mio sogno è una piccola libreria con annessa sala da thè per leggere, chiacchierare, incontrarsi.....Lory

    RispondiElimina
  7. Buon fine settimana Srafania.
    ommedia che ciclicamente ritorna con tecnologia nuova e se tempo fa ci pensava il postino, adesso il server chi sa il prossimo...
    C'è tanto bisogno di comunicare e di essere amati e così si butta il sassolino nello stagno sperando che un anatroccolo brutto per tutti diventi il cigno per chi ha lanciato il sasso.

    RispondiElimina
  8. mi ha fatto sognare...mi sono impersonato in lei non in lui, strano vero?....ma è un'attrice che mi ha sempre attizzato...la considero "pulita"....mi ci sono trovato davanti al pc...come succede ora quando chatto...certo oggi si è più facilitati nei contatti...poi c'è la cam...insomma un pò diverso....nessuna posta per te....c'è solo il contatto presente quando ti colleghi in messenger.....mi piace.....buona serata....

    RispondiElimina
  9. L'ho visto tantissime volte....ma se capita lo rivedo sempre volentieri!

    RispondiElimina
  10. Non ho visto il film, ma sono certa che mi sarebbe piaciuto.
    Ti lascio il mio saluto, augurandoti buon weekend.

    RispondiElimina
  11. Il mio sogno sarebbe gestire una piccola libreria-cioccolateria...che davvero ha poco a che fare con i mega centri!! Il punto è che fino a quando la logica è vendere tutto a tutti i costi continueremo a frastornarci e presto non saremo più capaci di stupirci e apprezzare le piccole cose. Tieni duro...non sempre la maggioranza che detta legge intercetta il meglio.

    RispondiElimina
  12. Dei due film ho visto solo quello del 1940, carino assai.
    Quanto alle librerie: evviva quelle a misura d'uomo, piene di libri, gente appassionata e intelligenza, e abbasso le catene zeppe di gadgets e paccottiglia!

    RispondiElimina
  13. non solo ho visto il film, ma, non ci crederai... eppure... mi è capitato più volte di pensare che sicuramente la tua libreria assomiglia a quella di Meg Ryan !
    baci

    RispondiElimina
  14. Ciao Stefania grazie di essere passata sul mio blog.
    Buon fine settimana

    RispondiElimina
  15. Questi due attori son molto bravi e mi piacciono molto, ma ahimè, nn ho mai visto questo film...ma da come ne parli son certa sia molto bello!
    Cinzia

    RispondiElimina
  16. A me piacciono loro due, anche il film mi è piaciuto! a proposito di favole era una mia passione raccontarle ai mie bimbi prima del bacio della buonanotte! buona domenica...ciao

    RispondiElimina
  17. ho visto il film e mi è piaciuto.

    Ciao Stefania
    buona domenica e buon inizio di settimana :-))

    Magda

    RispondiElimina
  18. Non ho visto il film, ma credo sia bello! Ciao

    RispondiElimina
  19. sono anni che non vado al cinema...
    ma questo film mi piacerebbe davvero vederlo...

    Buon mese di maggio...

    per te…clicca qui

    lella

    RispondiElimina
  20. Ciao Stefania,
    amo le commedie americane e mi piace molto Meg Ryan,
    quando capita mi piace rivedere questo film.
    L'idea di avere una piccola libreria come quella della protagonista mi aveva stuzzicato parecchio, come pure l'apertura di un knit caffè, ma i sogni purtroppo si scontrano con la dura realtà.
    Accidenti, ma quando usciremo da questa crisi???
    Baci,
    Marina

    RispondiElimina
  21. L'ho visto una volta ma non lo rivedrei una seconda, anche se comunque è molto carino e ben spiegato da te.
    un bacio Sabrina

    RispondiElimina
  22. nella nostra realtà vengono costruiti grandi centri commerciali a go-gò, gente frenetica con pacchi e pacchettini, nessun sorriso e tanta confusione. Però nei piccoli centri stanno nascendo o vengono valorizzati ambienti che hanno il calore ed il sapore di sentimenti genuini, il consiglio, lo sguardo, l'amicizia, un ritorno a se stessi ed al rapporto con gli altri.
    ho sempre amato la corrispondenza, e scrivere mail stata una rivelazione, specialemte con persone conosciute nell'web.

    RispondiElimina
  23. Fermi tutti! Quindi tu hai una libreria! Dove? Se sei a Roma o dintorni vengo a trovarti. E dai, su, facciamo un po’ di pubblicità!

    RispondiElimina
  24. Caio,
    il film è molto bello, è la classica commedia americana, l'ho visto più di una volta e mi ha sempre regalato forti emozioni, soprattutto la piccola e stupenda libreria, fantastica!
    E' sempre un dispiacere quando si vedono queste piccole attività chiudere, sono l'anima del commercio, la parte più individuale e non globale come vuole la società di oggi!
    E poi che dire, la scrittura che sia con carta e penna o attravero e mail, è una delle cose che trovo più affascinanti.

    RispondiElimina