BENVENUTO

I libri, loro non ti abbandonano mai. Tu sicuramente li abbandoni di tanto in tanto, i libri, magari li tradisci anche, loro invece non ti voltano mai le spalle: nel più completo silenzio e con immensa umiltà, loro ti aspettano sullo scaffale. AMOS OZ

Mi trovi anche qui:

sabato 13 gennaio 2018

La 'ndrangheta attraverso un libro e non solo...


Vi presento il libro: Chiaroscuro, Bompiani 2017.

Qui scoprirete la trama e leggerete una stupenda intervista.
Libro scritto molto bene, ritmo serrato e personaggi ben delineati. Se passate in libreria cercatelo, leggete l'incipit e sono sicura vi conquisterà.

Non deluderà le vostre aspettative.





Vi presento lo scrittore: Danilo Chirico (Reggio Calabria, 1977) 

È un giornalista, scrittore e autore televisivo. 

È presidente dell'Associazione antimafie daSud. 

Vive e lavora a Roma.



L'ho conosciuto. Qualche giorno fa ho presentato il suo libro e la sua umiltà mi ha profondamente colpito.
Ha parlato con cognizione di causa e, incalzato dalle domande, ha risposto con sincerità. Non si è risparmiato quando ha parlato di 'ndrangheta e di come sia più vicina di quanto si possa immaginare: "Perché sono perfettamente inseriti nel sociale, manipolano il  sociale, plasmano e modellano il sociale."

Danilo è molto coraggioso: vuole far conoscere la 'ndrangheta perché a lui è capitato che il benzinaio del suo paese sparisse insieme al papà di quel suo amichetto di banco e che determinati posti non andavano frequentati, e racconta: "Probabilmente fate simulare ai bambini l'evacuazione in caso di scosse sismiche ecco.. noi, quando eravamo bambini ci facevano esercitare a sfuggire alle sparatorie, a nasconderci dai proiettili vaganti."

Grazie Danilo per la magnifica serata che ci hai fatto trascorrere!

2 commenti:

  1. La presentazione che ne fai mi spinge a cercare altre notizie e probabilmente lo leggerò,di solito con te scelgo sempre buone letture.Grazie e buon lavoro.

    RispondiElimina
  2. Grazie per la dritta, certo che si scrive e si hanno tante iniziative su questa peste e i risultati?
    Sarà bello e leggere e riflettere sulle provocazioni che suscita il testo ma....
    Rimane il da farsi di noi comuni mortali .

    RispondiElimina