BENVENUTO

I libri, loro non ti abbandonano mai. Tu sicuramente li abbandoni di tanto in tanto, i libri, magari li tradisci anche, loro invece non ti voltano mai le spalle: nel più completo silenzio e con immensa umiltà, loro ti aspettano sullo scaffale. AMOS OZ

Mi trovi anche qui:

lunedì 13 agosto 2012

Al paese dei libri

 Ho appena finito di leggere Al paese dei libri ed ho pensato: "Ah, la potenza della lettura!"
Il protagonista, dagli Stati Uniti si trasferisce con la sua famiglia in un paesino del Galles, Hay-on-Wye, famoso per... guardate le foto qui sotto (tratte dal web)  



E' considerata la "Mecca" dei bibliofili! 







Questo castello è una favolosa libreria! 



Mai avrei scoperto questo paesino e la sua storia se quel giono, per caso non avessi scovato, tra gli scaffali della libreria, il libro di Paul Collins!

Si legge abbastanza bene, è ironico, divertente, a mo' di diario. E' adatto per chi ama, in maniera spasmodica, il libro; per chi  annusa le pagine; per chi apprezza i fogli ingialliti e le copertine intarsiate. E' adatto per chi ha un pizzico di curiosità, per chi ama viaggiare, per chi non ha tempo e per chi vuole scoprire mete turistiche alternative!



21 commenti:

  1. Interessante.La tua presentazione mi ha ammaliato...lo metto nella lista dei desideri!

    RispondiElimina
  2. Che meraviglia!!!
    Un po' quello che farei io se potessi mollare tutto e andarmene!!
    Magari nel frattempo leggo il libro:)

    RispondiElimina
  3. Ma è bellissimo, io poi vado matta per i libri che parlano di libri. Sono andata in libreria sta sera ma domani telefono per ordinarlo. Ciao, buona serata e buon ferragosto.
    Antonella

    RispondiElimina
  4. A me piace anche l'odore..dei libri1 pensa un po'!! :))

    RispondiElimina
  5. Proprio suggestivo, un buon consiglio di lettura! Grazie!

    RispondiElimina
  6. mi sa che fa venire voglia di leggerlo.
    Stefania, ti auguro un sereno ferragosto.
    Ciaoo Magda ^____^

    RispondiElimina
  7. Tempo fa ne avevano parlato in un documentario,
    paese suggestivo non c'è dubbio.
    Ti auguro un buon Ferragosto,
    Letizia.
    P.S.le frisedde le hai fatte?
    CIAO!

    RispondiElimina
  8. Ah sei una librofila! Ti seguo così magari mi suggerisci qualcosa di bello da leggere.

    RispondiElimina
  9. Ciao Stefania e grazie della visita!! Non conosco P. Collins, ma se mi capita sottomano lo leggo senz'altro, a presto!!
    Carmen

    RispondiElimina
  10. Ciao!! Grazie della tua visita, trovo il tuo blog molto interessante!I miei complimenti. Grazie della tua visita! A presto! :)

    RispondiElimina
  11. Ciao Stefania non sono un grande lettore ma il tuo blog mi piace
    perchè sono curioso e quì da te c'è sempre qualcosa da apprendere, ed il libro che ai proposto e interessante,
    mi sono agginto ai tuoi amici lettori ti auguro una buona serata
    Tiziano.

    RispondiElimina
  12. Mi sembra un ottimo consiglio di lettura:cercherò questo libro in libreria.
    Mi sembra un buon compagno per un viaggio in treno,quando,se non si legge il tempo non passa più.

    RispondiElimina
  13. blog interessante,ne parlerò con mio marito,sarà felice di seguirti,lui divora libri al contrario di me!
    Lu

    RispondiElimina
  14. Ciao. Adoro i libri, il loro odore quando li acquisti. Quando ero piccola avevo pochi libri, ma mi ricordo l'odore del sussidiario nuovo nuovo, appena ritirato dal libraio. Infatti non amo molto prendere libri in biblioteca perchè non li sento miei. Ed i miei li presto solo alla mia amica del cuore, che so li ama come me e me li rende. Bello il tuo blog: mi piace!

    RispondiElimina
  15. Che bel blog ,molto interessante!
    Ciao Stefania, sono felice di conoscerti e grazie della gradita visita sul mio blog.
    A presto
    Ciao:)
    Luci@

    RispondiElimina
  16. Mi sembra il posto giusto per raccontare di quanto mi mettessero soggezione le, anzi la libreria del paese nella mia giovinezza per prima, poi fu il turno delle biblioteche. Sono una discreta lettrice ed ho imparato a leggere quello che mi interessa e mi incuriosisce di più. Ora vado io incontro al libro mentre un tempo era il libro che cercava me attraverso il colore della copertina o il fascino del titolo. E ricordo ancora il primo libro che comprai "Il ponte di cristallo", era verde e al libraio dissi:" Voglio quello!" indicandolo con il dito indice e trattenendo il respiro quando seppi il costo. Fu un grande evento per me.
    A presto
    Ciao Nou

    RispondiElimina
  17. Per la mia natura ignorante mi annoierei a morte.

    :D

    RispondiElimina
  18. Per me sarebbe il paradiso! Grazie della info.
    Buona domenica

    RispondiElimina
  19. Ma che bello....davvero una meta insolita.... Io lo dico sempre, si viaggia, anche in poltrona con un libro in mano....brava!

    RispondiElimina
  20. Sarebbe un paradiso anche per, sembra che in questo luogo vi si trovi la mia dimensione ideale.

    RispondiElimina
  21. Io lo sto leggendo adesso quel libro e...... ovviamente mi sono innamorata di Hay-on-Wye! *-----*

    RispondiElimina