BENVENUTO

I libri, loro non ti abbandonano mai. Tu sicuramente li abbandoni di tanto in tanto, i libri, magari li tradisci anche, loro invece non ti voltano mai le spalle: nel più completo silenzio e con immensa umiltà, loro ti aspettano sullo scaffale. AMOS OZ

Mi trovi anche qui:

lunedì 16 maggio 2016

#ilmaggiodeilibri2016 Calendario degli eventi! Un'avventura favolosa...

L'Arts Academy, associazione culturale (di cui sono vice presidente), ha stilato un programma per #ilmaggiodeilibri2016.



Per essere in linea, a livello nazionale, abbiamo seguito le linee guida consigliateci dal Centro per il libro e la lettura (CEPELL) che organizza, appunto,  il maggio dei libri, ecco i filoni tematici: Shakespeare 400, Little Free Library, biblioteche.

Ma leggete qui:  "L'edizione 2016 ribadisce la propria ispirazione originaria: portare i libri fuori dai loro contesti tradizionali per dimostrare che sono di casa in ogni luogo. In un’ottica di lettura condivisa, che favorisca l’interazione fra tipologie di pubblico diverse e coinvolga quanti più luoghi possibili della “quotidianità”, la campagna invita a organizzare eventi non solo in librerie, biblioteche, scuole e spazi istituzionali, ma anche nei locali pubblici, nei cinema, nei negozi, sugli autobus, nelle palestre, nei parchi, nei ristoranti e nelle strutture carcerarie."

Così, insieme ai miei compagni di viaggio, a marzo abbiamo cominciato a pianificare, studiare, ideare questa serie di incontri con l'obiettivo di valorizzare a livello sociale la lettura, per dare un'opportunità a tutti, ma proprio a tutti di accostarsi alle pagine, alle storie,  al libro fonte inesauribile di emozioni, di energia, di vita e ci  siamo adoperati affinché tutte le nostre iniziative abbiamo un filo conduttore.

Siamo riusciti così ad entrare in un carcere e siamo davvero contenti, vi terremo aggiornati!

Siamo riusciti a preparare altro...leggete, con attenzione, la locandina!

Quale evento vi piace di più?
Quale non vi perdereste?
Fatemi sapere!


 



12 commenti:

  1. complimenti Stefania dimostri un bello spirito imprenditoriale, mettilo in pratica fino in fondo.
    Sceglierei leggere libera-mente.
    auguri

    RispondiElimina
  2. Sono tutte ottime iniziative e io scelgo mens sana.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
  3. Ciao Stefania! Complimenti per questa bella iniziativa :) Anch'io sceglierei Leggere libera - mente :)

    RispondiElimina
  4. Ciao Stefania!
    Ero già iscritta al blog :) ultimamente non riesco a passare in giro nella blogosfera a causa degli esami all'università, ma appena possibile riprenderò alla grande!

    RispondiElimina
  5. trovo che sia una ottima cosa, invitare alla lettura in ambiti diversi dai canonici, mi auguro di cuore che aiuti i giovani alla magia della lettura di un libro! Un abbraccio lory

    RispondiElimina
  6. spero che la tua iniziativa di portare i libri in carcere abbia un buon risultato...

    RispondiElimina
  7. Ciao! Hai davvero un bel blog, molto originale nei contenuti. Ma sei abruzzese? Io sto sulla costa molisana! Siamo vicine :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vicini: sono di Chieti, pensionato e cittadino del mondo. Una figlia a Segrate, un figlio a Trento con 2 nipoti(oni)...ciao

      Elimina
  8. Complimenti per l'iniziativa e anche per il blog!

    RispondiElimina
  9. Ciao Stefania, interessantissimo il tuo blog! Mi sono unita ai tuoi followers e volentieri inserisco il tuo blog tra quelli che seguo così da non potermi perdere neanche un post! Mi ha colpito la tua tenacia e la voglia di fare, brava, persone come te andrebbero premiate e spero con tutto il cuore che la tua iniziativa di portare i libri in carcere abbia successo! In bocca al lupo e a presto! Rosa

    RispondiElimina
  10. io mi iscriverei a mens sana in corp.... ecc ecc se fossi in zona ci verrei :D

    ottima iniziativa quella della lettura condivisa

    RispondiElimina
  11. Ma che bella iniziativa quella di divulgare la cultura fuori dai luoghi strettamente deputati ad essa.
    E che piacere mi ha fatto leggere questo post immediatamente dopo aver pubblicato sul mio blog il post sulle "Piccole Librerie di Strada", nuova esperienza appena istituita nella mia città. Se avrai occasione di leggerlo mi farebbe piacere sapere cosa ne pensi.

    RispondiElimina