BENVENUTO

I libri, loro non ti abbandonano mai. Tu sicuramente li abbandoni di tanto in tanto, i libri, magari li tradisci anche, loro invece non ti voltano mai le spalle: nel più completo silenzio e con immensa umiltà, loro ti aspettano sullo scaffale. AMOS OZ

Mi trovi anche qui:

martedì 4 febbraio 2014

Tutta colpa di Freud


Mi è piaciuta moltissimo Anna Foglietta, capace: spiritosa, ironica e brillante.
Non mi è piaciuta affatto Laura Adriani, finta: esagerata. Il personaggio imbastitole addosso è sparito. 
Mi ha lasciata indifferente: Vittoria Puccini, solita interpretazione.
Alessandro Gassmann favoloso. 
Vinicio Marchioni, interpretazione intensa.
Claudia Gerini brava, bravissima: chic, essenziale e naturale.

Ed ora passiamo a Marco Giallini

Qualche sera fa era ospite a Tiki taka, programma di approfondimento calcistico. Seduto sulla sedia (con la schiena scivolava sempre più giù), braccia conserte, un po' annoiato, aspettava il suo turno. Ciò che mi ha colpito, però, è stato il suo sguardo menefreghista, ma triste. Quel volto mi era noto, l'avevo apprezzato in Romanzo criminale e poi mi era piaciuto in Buongiorno papà. Eppure quello sguardo un po' strafottente mi è piaciuto, da subito. Sorride con gli angoli della bocca e le braccia sono sempre incrociate. In questo film è un bravo papà, un innamorato onesto e uno psicologo sottile e beffardo. Un attore.

Edoardo Leo recita in una scena di  due minuti. Merita. Grande. 



14 commenti:

  1. Visto per caso qualche sera fa: devo dire che è stato proprio un film bellino. Una commedia corale ben interpretata, due ore che non pesano. Anna Foglietta è di una simpatia unica, la Gerini è naturale come al solito e per una volta non condivide le sue grazie con tutto il mondo, la Puccini (bella, bella, bella) mi piace parecchio. Grande Giallini, un attore che non conosco moltissimo, ma che ha retto il film veramente, veramente bene. Simpatici i cameo di Leo, Liotti ecc... :)

    RispondiElimina
  2. Mi piace molto Giallini... ahimé ho il cinema che lo proietta a quasi quaranta chilometri di distanza. Da queste mie parti latitano cinema e librerie e se non smette di iovere a catinelle non riesco nemmeno a pensare a come posso riscattare l'isolamento!

    RispondiElimina
  3. Eh, ma il film com'è che vorrei andare a vederlo? :-)
    Perchè gli attori posso anche essere molto bravi, ma se non c'è una buona sceneggiatura è come non averli. eheh

    RispondiElimina
  4. a me Marco Giallini è sempre piaciuto, sono un po' tentennante sui film italiani ma proverò a vederlo

    RispondiElimina
  5. Questo film mi ispira.Vediamo se trovo il tempo per andare a vederlo.

    Un bacio cara

    RispondiElimina
  6. Mi hai proprio incuriosita, grazie x la tua condivisione.
    La zia Consu

    RispondiElimina
  7. In genere molto scettico sui film italiani soprattutto quelli più recenti... Temo poi non sia molto il mio genere

    RispondiElimina
  8. Ho sentito diverse positive opinioni su questo film. Ne sono incuriosita, anche se non amo molto chiudermi in una sala cinematografica.

    RispondiElimina
  9. Non l'ho visto, ma mi incuriosisce.
    In ogni caso, anche io penso che sia tutta colpa di Freud...

    RispondiElimina
  10. Anche dalle mie parti le sale cinematografiche sono lontane e d'inverno mi piace rimanere in casa. :-)
    Di questo film ho visto solo i trailer e le recensione che hanno trasmesso in televisione, devo dire che mi ha fatto un'ottima impressione. Mi ha conquistata l'autoironia dei personaggi e l'ottima qualità del cast. Nomi come Gassman e la Gerini sono una autentica garanzia!
    Lo vedrò appena possibile!

    RispondiElimina
  11. A mela Puccini è piaciuta moltissimo bella e brava non condivido certi commenti mi sembrano molto banali e superficjali quindi non riescon a tirare fuori la vera personalità dell'attrice

    RispondiElimina
  12. Film che ancora non ho visto, ma se lo vedrò terrò conto dei tuoi commenti.

    RispondiElimina
  13. Ho visto varie volte solo la locandina, anzi direi che quasi mi perseguita. Vorrà pur dire qualcosa. Forse che un giorno me lo dovrò guardare?
    A presto!

    RispondiElimina
  14. A me il film è piaciuto ed anche gli attori. Una storia che nella sua semplicità a tratti disarmante riesce a trovare il guizzo dell'ironia. Non è banale nè troppo scontato. Concordo con Stefania sui giudizi meno che per Gassmann: è sempre lo stesso!

    RispondiElimina