BENVENUTO

I libri, loro non ti abbandonano mai. Tu sicuramente li abbandoni di tanto in tanto, i libri, magari li tradisci anche, loro invece non ti voltano mai le spalle: nel più completo silenzio e con immensa umiltà, loro ti aspettano sullo scaffale. AMOS OZ

Mi trovi anche qui:

martedì 22 novembre 2016

Amabili Testi, un viaggio nel mondo della cultura.

L'altra sera guardavo la tv e mi sono imbattuta in Gianni Berengo Gardin.



Era in compagnia di Edoardo Albinati.



Pigio Info e leggo "Amabili Testi", penso: "Bel gioco di parole!" (Amabili resti è un libro di Alice Sebold). Poggio il telecomando sul tavolo e, incuriosita, ascolto questi due noti signori: Albinati lo conosco bene,  lavorando in libreria, so che ha vinto quest'anno il premio Strega 2016 con La scuola cattolica, l'altro invece non lo conosco, ma mi piace come parla, come racconta, come mostra i suoi libri: è un collezionista, poi parla del suo lavoro.

Chiacchierano.

Lui è un fotografo e questa foto mi colpisce perchè sembra un quadro!




Chiacchierano, sì.

Ed insieme si perlustra la casa: è una mansarda, grande con il tetto in legno, porte e finestre sono gialle. In un angolo degli attrezzi da lavoro sono perfettamente allineati e appesi: tenaglie, martelli, pinze hanno il manico rosso : "E' una mia mania, quello di vedere un certo ordine" - confessa Gardin.

Poi si prosegue:" Attento a non battere la testa, qui!" E mostra una trave. Si abbassano e si dirigono verso un'altra stanza: quella che un tempo era la camera oscura, ora ci sono libri. E poi in un'altra camera e, dentro una vetrinetta, ci sono le vecchie macchinette fotografiche e, una in particolare, è della mamma.


Poi dice qualcosa che riguarda la fotografia e l'immagine, ho trovato questo video, coinvolgente!


e continua: “Sono stato un pessimo scolaro, ma un vero appassionato di lettura, direi un feticista dei libri…” così il grande fotografo descrive il suo rapporto con i libri e la lettura.

Mi godo il programma che mi "prende", colpisce la mia attenzione e mi impedisce di agitare freneticamente le dita sui tasti del telecomando per cambiare, per fare zapping!

Il programma “Amabili testi”, in onda ogni lunedì alle 21:15 su Rai5, visita in otto puntate le case di otto esponenti del mondo della cultura, dello spettacolo, dell’arte per ragionare di libri. A curiosare fra le biblioteche di questi ospiti è lo scrittore Edoardo Albinati, e rivela uno scenario intimo di gusti, sorprese, passioni coltivate intorno agli “amabili testi” e alle loro pagine e storie.

Vi segnalo:
Save the Date è un'agenda che accompagna lo spettatore in un viaggio tra le arti e gli spettacoli del Bel Paese.
Cult book Il cuore della trasmissione è il libro, non come oggetto per riempire gli scaffali ma come una nave su cui viaggiare e spalancare gli occhi sul mondo: CultBook è vedere storie.

Spero possano essere utili queste mie indicazioni, fatemi sapere!


mercoledì 9 novembre 2016

Marianna e Gaia

Questi due disegni mi sono stati regalati da Marianna e Gaia, due sorelle vivaci e dolcissime. Sono venute a trovarmi con i loro genitori e ci siamo divertite a leggere tanti libri. Hanno scelto: i pop up di  Il Meraviglioso Mago di Oz, C'era una volta, La bella e la bestia, I colori delle emozioni e Giochi di piume, poi un libro di favole, ma dovevano tornare a casa. Ve lo consiglio.
I disegni li conserverò con cura, grazie piccoline!

Questa mattina, in libreria, ho comprato Un giorno di Peter H. Reynolds e Alison McGhee. Una storia semplice, universale, dolce che parla di vita, adatto per bimbi di 5 anni.
Lo dedico a tutte le mamme.


mercoledì 2 novembre 2016

In compagnia di...

immagine presa dal web
In compagnia di una canzone che ti emoziona e ti porta indietro nel tempo;
in compagnia del tempo che passa e ti fa accorgere quanto sia preziosa la vita;
in compagnia della vita, la tua quella che ti costruisci giorno per giorno;
in compagnia del giorno che sboccia inesorabilmente e ti fa apprezzare chi hai intorno, gli amici;
in compagnia degli amici, pochi certo, ma puoi condividere con loro ogni cosa anche un libro;
in compagnia di un libro, quello sì che ti dà spunti di riflessione per affrontare ogni cosa;
in compagnia delle cose inutili perché capisci l'importanza delle cose importanti:
voi due E. e C. siete la mia vita, i miei amori, il mio tutto!
immagine presa dal web